Penne nere

10 anni fa moriva un alpino. Un amico. A dire il vero non credo ricordasse il mio nome, forse nemmeno la mia faccia. 15 anni sono passati dall’ultimo nostro saluto.

Essendo entrambi del gruppo di Fossano e veterani delle colonie, ci si conosceva già da anni, dalla Liguria prima, alla Toscana, fino ai piedi del monte Cimone. Non ci univano tante cose, a parte l’età e il fatto di esserci trovati tutti le estati dalla prima elementare lontani dalle famiglie, da soli.

A renderci amici fu proprio quell’estate in particolare, verso i 12/13 anni. Come in tante altre storie anche questa è legata ad una ragazza, Barbara, 14 anni ai tempi, conosciuta alla colonia Michelin a Fiumalbo, vicino all’Abetone, in Emilia Romagna.

Barbara stava già con uno del suo paese, altro gruppo Michelin (forse) di Alessandria, ma a noi non importava, entrambi così cotti da quel taglio a caschetto da pensare che ne avremmo potuto godere tutti e tre in abbondanza.

Ci si frequentava nel cortile della colonia, un vecchio monastero riadattato ad albergo, appena al di là del fiume. Sugli scalini ci si trovava nelle giornate più noiose, quando i gruppi non andavano in piscina, ai campi da tennis, in paese o in sala giochi. Fu proprio lì, su quelli di fronte alla mensa, che noi 12/13-enni a poco a poco cotti a puntino da quella, scoprimmo che qualcosa ci univa.

Ora, Diego, questo era il suo nome, era per me un amico, ve l’ho detto.

Un giorno in camerata lo scoprii sul letto, da solo, a piangere nel cuscino. Per la tipa, ovvio. Sembrava fosse in crisi, lei, forse voleva mollare quell’altro, forse per qualcuno di noi due. Quale fu il discorso potete immaginarlo da soli. Uscii di lì solo con l’intenzione di tirarmi indietro. Nella corsa non ci volevo stare, se per lui voleva dire starci male, piuttosto avrei sofferto io.

In realtà, il mio fu poi davvero un piccolo sacrificio, di un piccolo ragazzo semi-idealista, dato che Diego poi non ebbe il coraggio di fare il primo passo. Solo che Barbara il suo tipo, alla fine, non l’aveva proprio lasciato.

Poco tempo dopo loro tornarono a casa, e così noi.

L’anno successivo eravamo di nuovo lì, senza gli alessandrini, ma soprattutto senza Barbara che ormai aveva terminato il suo periodo “coloniale”. Ci restammo male tutt’e due, ma passò presto, impegnati com’ eravamo fra gite, (sala) giochi, …

Non ricordo di averlo più incontrato, dopo. Non frequentavamo gli stessi posti. Fu così che 5 anni dopo scoprii che era morto. Saltato su una bomba, “per un ordine sbagliato di un suo superiore professionista” [1]. Alpino in missione di pace, FMP “Alba”, in Albania, a Valona, il 9 Luglio 1997.

80aadunataalpini-cuneo.jpg

Logo dell'Adunata

Oggi gli Alpini lasciano Cuneo, al termine della “Grande Adunata”. Un successo, un evento memorabile. Dopo le Olimpiadi a Torino non pensavo avrei mai partecipato ad un altro grande evento, tale da scuotere così tanto un territorio. La Provincia Granda ha risposto in maniera esemplare. Gagliardetti, bandiere, scritte ovunque. Una partecipazione enorme.


I paracadutisti in Piazza Galimberti (da YouTube.com)

Non ero presente alla sfilata di Domenica, ma il Sabato si, in piazza, a sentire il coro, a vivere l’evento. In città il ricordo di chi non poteva esserci, passando nel tempo e nello spazio dalla Russia all’ Afghanistan, riempiva tutti i discorsi più o meno ufficiali. Mentre “Signore delle Cime” riempiva Piazza Galimberti, il mio pensiero andava a Diego, un altro alpino che non c’era.

[ip]

[1] "Seduta n. 239 del 30/7/1997", Camera dei deputati

 


"Signore delle Cime" in Piazza Galimberti (da YouTube.com)


Un momento della marcia di Domenica (da YouTube.com)

 

P.S. Nei prossimi giorni raccoglieremo in coda a questo Post il materiale presente in rete sull’Adunata, tra cui una registrazione del coro del Sabato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...