Nota: Mal comune, mezzo gaudio

Anche a Sondrio il teleriscaldamento mina la fiducia nelle istituzioni. Gli esiti in questo caso però sono ben diversi dalla nostra situazione locale. Qui si continua a scavare a spron battuto, senza una centrale e con pesanti incognite sugli scavi stessi. Ancora con un pesante vuoto informativo, in attesa del ritorno dalle vacanze di chi fin’ora si è astenuto dall’offrire risposte. Laggiù invece i pesanti dubbi hanno prodotto risultati inaspettati.

[ip]

Annunci

11 risposte a “Nota: Mal comune, mezzo gaudio

  1. Quindi niente di nuovo ?

  2. Alcune novità ci sono: sui lavori e sui tubi per il metano della Centrale di Cuneo (che a differenza di quelli di Fossano tardano a venir posati). Ma di fatto le risposte latitano e i dubbi aumentano.
    Da notare le parole di Olivero: “La centralina equivale a 30 auto alimentate a metano e rappresenta una garanzia in più. Accertate le emissioni dell’impianto minore, si potranno calcolare con precisione quelle della centrale definitiva.”
    MA STIAMO SCHERZANDO? Allora che parcheggino 30 auto a metano con il riscaldamento acceso! E poi: Olivero sa che prima di fare delle costruzioni si dovrebbe portare un PROGETTO? o per lui va tutto visto sul momento? e poi, cosa potrà mai accadere se si accorgerà che la centralina risulterà più inquinante del previsto? Dirà: “Chiedo scusa, non lo faccio più”?

  3. Leggo dalla stampa che il teleriscaldamento è giudicato «positivamente proprio perché va a vantaggio dei dipendenti Michelin, ma tutta l’operazione andava spiegata meglio alla cittadinanza» per Fulvio Berardo (Udc)…Perchè non ce la spiega lui…nei particolari…L’OPERAZIONE…

  4. Questo teleriscaldamento è una imposizione politica.

    Ceto che se un privato cittadino agisse con questo pressapochismo quando chiede una concessione edilizia lo massacrano, questi invece fanno e disfano senza problemi…

  5. Ma questo bruno olivero che competenze ha per ricoprire il ruolo di assessore all’ambiente?
    qual’è il suo cv?

  6. Cosa abbia fatto Olivero per meritarsi quella poltrona non so, ma visto Mastella non mi stupirei se la risposta fosse: NULLA!
    In ogni caso per avere una panoramica sulla nostra amministrazione consiglio questo link.

  7. Una domanda!

    Ma i “Cussaniesi” sono stati messi a tacere?
    Sono state fatte per caso delle “promesse” che non conosciamo????????

  8. CITTADINA FOSSANESE

    ASSOLUTAMENTE NO!

  9. CITTADINA FOSSANESE

    NON CI METTONO A TACERE! NOI NON VOGLIAMO LA CENTRALE E BASTA! NON CI INTERESSA NIENT’ALTRO!

  10. L’unica possibilità per i cussaniesi per intervenire sulla questione è quella di darle la massima visibilità sui giornali e sui vari enti preposti alla tutela e salvagurdia della salute pubblica quali arpa e provincia.
    Il comune tanto non si ferma, anzi i lavori per la posa dei tubi proseguno a piè spinto (ma a proposito nessuno dell’ufficio tecnico, anche solo per caso, passa sulle strade riasfaltate? c’è nè sono alcune veramente buttate giù dove l’acqua piovana non viene drenata ai margini ma si raccoglie nel centro…) ormai è solo più questione di poco tempo, quando la posa sarà finita e la centrale (piccola) fatta i maggiori ostacoli saranno passati e poi tanta gente ha la memoria corta col tempo dimenica le polemiche…

  11. oggi se non hai un fuoristrada rischi di non riuscire a circolare per fossano… definire il fondo stradale sconnesso è far 1 complimento…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...