Raccolta dell’umido?

A partire dal 2005 è prevista la possibilità, per cittadini ed aziende residenti sul territorio del Comune di Fossano di ottenere una riduzione sulla tassa rifiuti mediante l’adesione ad un programma di raccolta differenziata ben definito per ogni tipologia di utenza. Possono richiedere lo sgravio sulla tassa rifiuti famiglie e convivenze che si impegnano ad effettuare il compostaggio domestico degli scarti umidi di cucina o la raccolta differenziata dei medesimi mediante un servizio a cassonetto stradale con chiave che viene attivato a seguito della richiesta di sgravio. L’entità della riduzione concessa è fissata nel 10% per le famiglie, dal 15% fino al 20% per utenze artigianali e commerciali, nel 20 % per le scuole. Sono predisposti controlli per accertare la corretta effettuazione delle raccolte differenziate”. [1]

Andando a pescare un dato ufficiale nonostante si riferisca all’anno 2006 mi accorgo che “Complessivamente, i nuclei familiari che effettuano la raccolta differenziata dell’organico” a Fossano “sono 1.896, per un totale di 4.935 persone” [2].

Rinfrancato da queste cifre mi munisco dell’apposita chiavetta e vado a gettare il sacchetto dell’umido nel corrispondente contenitore…Stranamente è vuoto. Torno il giorno successivo ed il giorno dopo ancora, il contenitore continua ad essere vuoto…

Chi lo sa, magari nella zona in cui vivo le persone sono poco sensibili a certi argomenti ma la domanda mi sorge spontanea lo stesso. Come vengono effettuati i controlli per accertare la l’avvenuta differenziazione dell’umido? Siamo proprio sicuri che tutte le persone che richiedono la riduzione del 10% della tassa sui rifiuti facciano effettivamente tale raccolta?

[giobbe]

Informazioni tratte da:
[1] Fossano Online, sito web ufficiale della città di Fossano
[2] “Fossano la differenziata passa al 41%” Granda In, sabato 10 febbraio 2007

Annunci

9 risposte a “Raccolta dell’umido?

  1. Dove abito io il contenitore dell’umido invece è molto utilizzato.. ed anche puzzolente, specie d’estate. So che alcuni controlli vengono effettuati (non so se in maniera diffusa, ma qualcosa si fa): durante il primo anno del servizio un mio amico ha avuto un controllo a domicilio per verificare se facesse effettivamente la raccolta dell’umido. Su alcuni cassonetti dell’umido ogni tanto ci sono avvertimenti in caso di conferimenti non corretti. E in ogni caso, ogni volta che si ritirano i sacchetti nuovi in comune o alle farmacie municipali, vengono annotati nome e indirizzo del richiedente. Se non richiedi mai i sacchetti biodegadabili, è difficile che tu faccia effettivamente la raccolta. Gli strumenti di controllo ci sono, probabilmente ci sono anche i soliti furbi.

  2. Spero tu abbia ragione per quanto riguarda la raccolta dell’umido.
    Comunque colgo l’occasione di questo post per segnalare il fatto che in molti paesi (più civilizzati del nostro) come ad esempio quelli scandinavi o la Germania; una delle soluzioni adottate per ridurre i rifiuti sia il caro e buon “vuoto a rendere”. Il sistema è molto semplice: le bottiglie o le lattine vuote vengono inserite in appositi contenitori che rilasciano uno scontrino che poi varrà come buono al supermercato.
    Inoltre in Germania è possibile liberarsi del packaging superfluo direttamente al supermercato così che i costi di smaltimento non debbano ricadere sulla cittadinanza ma sulle grandi catene di distribuzione.

  3. sicuram il discorso del vuoto a rendere è furbo, quelo del packaging pure anche se forse a quel punto sarebbe bello se quell’involucro inutile non fosse neanche usato all’origine dove possibile. Da noi si va un po a tentativi anche se sembra che la racc. differenziata a Fossano sia partita abb seriamente (basta vedere i giorni del conferimento quanti bidoni gialli e sacchi di plastica sia fuori in attesa del ritiro). Non so bene dove finiscano poi questi rifiuti, qualcuno di voi sa chi li smaltisce,dove e come?

  4. L’organico viene ritirato gratuitamente dalla ditta San Carlo, che produce compost (la ditta si trova sui confini tra Fossano e Salmour, cosa che qualche anno fa aveva provocato qualche polemica, dato che Fossano otteneva il conferimento gratuito del rifiuto umido e Salmour si beccava la puzza..). Gli altri materiali vengono ritirati da grossisti che lavorano a nome dei consorzi obbligatori creati dai produttori per il riciclo, ad es. Comieco (carta), Corepla (plastica), Coreve (vetro). Il tutto è spiegato in un’inchiesta pubblicata sul n.4/2005 di Fossano in Mostra
    (si può anche scaricare dal sito del comune alla pagina dell’ufficio ambiente dedicata alla differenziata).

  5. Il documento di cui parla daveA è questo.

  6. per completezza di informazione segnalo che la Regione Piemonte ha preparato un documento sulla raccolata differenziata, in cui sono segnalati i nomi delle aziende che ritirano e riciclano i vari tipi di rifiuto per conto dei consorzi. Il link è questo: http://extranet.regione.piemonte.it/ambiente/rifiuti/dwd/recupero/2005/opuscolo.pdf

  7. Riguardo la differenziata, c’è ancora parecchia confusione circa “cosa va dove”, soprattutto per quei materiali non ben definiti, tra la plastica e la carta.. ed è vero che spesso nei cassonetti si trovano rifiuti che non “c’azzeccano”!!

  8. ci saranno per sempre materiali incllassificabili da persone comuni, o anche da esperti, ogni giorno vengo invetati nuovi materiali composti….

    SECONDO ME BISOGNEREBBE INSISTERE SU UNA MAGGIOR ACCORTEZZA SU CHI SI PREOCCUPA DI FAR SOLDI CON LE NOSTRE PLASTICHE, VETRI USATI ECC.. .

    nn possiamo pensare di diventare tutti ingegneri dei materiali..

    dopodichè SEMPLICEMENTE per non sentirci sempre in dubbio, EVITIAMO DI COMPRARE TUTTO INSCATOLATO, INBUSTATO, in tre mila vaschette colorate.. ECC… funziona!

  9. ora il tetrapak mi pare vada assieme alla carta.. almeno, c’era un cartello che riportava quello in via roma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...